Vigna
Ciliegio
Olivo

Dal sogno alla realtà

“Val D’Alpone e Val Tramigna, ampie vallate con i loro piccoli paesi, grandi realtà forti della tradizione e proiettate nel futuro” 

Esordio a Palazzo

Correva l’anno 2010, quando Camponogara Massimo, vicesindaco di Vestenanova, e Posenato Stefano, assessore di Montecchia di Crosara ed io Bertuzzi Oriano, assessore di Monteforte D’Alpone, abbiamo posto le basi per un progetto di vallata, volto a promuovere tutti i prodotti del nostro territorio, la Valdalpone, coinvolgendo tutti i Comuni e le aziende agricole che la rappresentano.

Abbiamo iniziato le prime riunioni a Montecchia di Crosara con solo noi tre, dopo qualche mese siamo riusciti a coinvolgere anche i comuni di Roncà e San Giovanni Ilarione. Numerosi incontri si sono susseguiti per prendere decisioni sul come fare conoscere al mondo le eccellenze del nostro territorio. Abbiamo anche ipotizzato un primo evento a Montecchia di Crosara nel mese di giugno. Ci siamo però scontrati con alcuni problemi economici ed amministrativi, tra cui le scadenze dei mandati di alcuni colleghi della Valdalpone, che purtroppo non sono stati riconfermati. Ostacoli che hanno interrotto il processo di organizzazione della prima edizione.

Passano gli anni e nel 2019 ritorno in Comune a Monteforte D’Alpone in qualità di consigliere con delega all’agricoltura. Da subito ho ripreso in mano il progetto di valorizzare e far conoscere i prodotti della nostra terra. Ho contattato per primo l’assessore di Montecchia di Crosara, Dal Cero Patrizio, dimostratosi entusiasta del progetto e poi, a seguire, tutti gli altri Comuni: Vestenanova, San Giovanni Ilarione e Roncà, che hanno accettato la sfida. Alla prima riunione ho proposto di allargare il progetto coinvolgendo anche la Val Tramigna con i Comuni di Soave e di Cazzano di Tramigna. La proposta è stata accettata e con sette protagonisti abbiamo dato il via alla realizzazione del piano per la prima edizione della Fiera dei Prodotti Agricoli della Val D’Alpone e Val Tramigna.

Sui passi di quanto realizzato con l’esperienza del 2010 ho proposto il mio Comune, Monteforte D’Alpone, quale capofila del progetto e sede per la prima edizione. Due i ringraziamenti che devo sottolineare: al Sindaco Roberto Costa e a tutta l’amministrazione comunale di Monteforte D’Alpone, per aver accettato la sfida e sopratutto la decisione di accollarsi tutte le spese della prima mostra fiera; e al consigliere regionale Enrico Corsi, che ha sostenuto il nostro progetto con la Regione.

Una vera sfida l’edizione del 2019: dieci settimane di fuoco partite a giugno, subito dopo le elezioni, con incontri settimanali a Montecchia di Crosara. Grazie al supporto e alla piena collaborazione di tutti, qualcuno lavorando anche dalla spiaggia, siamo arrivati il 7 settembre 2019 all’inaugurazione della prima Fiera dei Prodotti Agricoli della Val D’Alpone e Val Tramigna, una mostra itinerante dei prodotti e dei macchinari agricoli delle nostre due Valli. Questo progetto ha come obiettivo la valorizzazione della qualità e dell’eccellenza dei nostri prodotti, rilanciando un territorio genuino, ricco di aziende e di persone che dedicano il loro lavoro per offrire bontà uniche.

 

Bertuzzi Oriano, consigliere con delega all’agricoltura 
Monteforte D’Alpone 7 -8 settembre 2019

Lontani ma vicini durante la pandemia

Nei giorni 22 e 23 agosto 2020 a Vestenanova si è tenuta la seconda Fiera dei Prodotti Agricoli della Val D’Alpone e Val Tramigna. Seconda edizione fortemente voluta dal sindaco di Vestenanova Stefano Presa e dall’amministrazione comunale. Una realizzazione che ha visto la partecipazione di oltre sessanta aziende che hanno presentato l’ampia gamma di prodotti delle nostre due vallate. I salumi tipici e i formaggi, ottenuti anche da razze recuperate della tradizione, l’olio d’oliva, le grappe e i vini ottenuti dalle uve coltivate sulle nostre colline, piccoli frutti e marmellate, prodotti di nicchia di giovani aziende e le genuine e patate di Bolca, prodotto recuperato della tradizione agricola.

Secondo appuntamento di successo, nonostante un forte condizionamento dovuto all’emergenza sanitaria e alle conseguenti restrizioni. La manifestazione ha preso il via il sabato mattina con un convegno dedicato alla Tutela Attiva della Val D’Alpone, dove si è parlato di giovani agricoltori, di avicoltura e di come valorizzare i nostri prodotti locali. Al termine della presentazione, in collaborazione con le associazioni Alpini e Proloco è stato allestito un pranzo per valorizzare i piatti tipici locali gentilmente offerti da ristoratori locali. Il gruppo degli amministratori, con gli ospiti, si è recato poi presso l’antico Mulino dei Gaji, simbolo di una tradizione agricola fortemente radicata nel territorio, che è stato messo in funzione ed è stato possibile visitare gli interni. Prevista anche una visita guidata al Museo dei Fossili di Bolca, famoso in tutto il mondo per i ritrovamenti custoditi nelle sue teche. Un preludio enogastronomico locale, culturale e agricolo ha introdotto quindi l’edizione di Vestenanova, che ha portato le nostre imprese a presentare direttamente i loro prodotti, con quel valore aggiunto che solo i protagonisti del settore sanno dare.

Concludo con un giudizio positivo per questa seconda edizione, auspicando in una crescita graduale di anno in anno della fiera, contando anche su tempi e condizioni migliori, per far sì che possano essere valorizzate le nostre aziende, il turismo e le nostre belle valli. Ringrazio per la collaborazione tutti i Comuni protagonisti della fiera, la Proloco e gli Alpini di Vestenanova.

 

Roncari Marco, assessore con delega all’agricoltura 

Vestenanova 22 -23 agosto 2020

Ai blocchi di partenza

Cazzano di Tramigna è una realtà prevalentemente agricola con un territorio ricco di storia, di cultura, di arte, di natura e di vita contadina. Un territorio vissuto da persone semplici e laboriose che lavorano con passione e orgoglio, valori che accompagnano con soddisfazione l’impegno per la propria terra. 

La Fiera Agricola diventa l’occasione per tutto il settore agricolo del territorio e non solo, di mettere in mostra la propria realtà, presentandosi ad un pubblico molto ampio. Un’occasione per trasmettere conoscenze, tradizioni, innovazioni e sapori di una realtà agricola sempre più moderna nell’aspetto ma con la tradizione racchiusa nel cuore.

La Fiera Agricola della Val D’Alpone e Val Tramigna deve diventare un riferimento per la valorizzazione del settore agricolo di un territorio gestito e custodito fra otto Comuni dell’Est Veronese. All’evento parteciperanno infatti i Comuni delle due valli, ciascuno in collaborazione con gli esponenti delle aziende agricole del proprio territorio, che proporranno i loro prodotti e macchinari. Dai vini, agli olii e al miele con le sue varie sfumature ambrate, dai salumi ai formaggi prodotti recuperando razze autoctone di un tempo, dalla frutta fresca dell’estate alle confetture per l’autunno, dalle patate alle castagne per l’inverno, molti sono i prodotti che l’agricoltura porta sulle nostre tavole, creati con l’utilizzo di tecnologie di nicchia, innovative e rispettose dell’ambiente. Le aziende del mondo agricolo porteranno in esposizione le loro attrezzature più tecnologiche, realizzate per rendere sempre più efficienti e sostenibili le produzioni e, di conseguenza, per meglio supportare il lavoro quotidiano di tutti i nostri agricoltori.

A tutti noi dunque il compito di sostenere l’agricoltura perché da essa si ricavano le materie prime per la nostra vita; con l’agricoltura si crea un indotto che consente lo sviluppo delle nostra economia e si garantisce il futuro di tante famiglie.

Nello spirito dell’innovazione, la Fiera Agricola 2021 fa capolino anche sul web, con una piattaforma tutta nuova. Per l’occasione è stato creato il portale www.fiera2valli.it, per dare maggiore visibilità ai nostri territori, ai nostri prodotti e alla nostra storia; annullare i confini per portare le nostre aziende e i nostri sapori sulle tavole degli italiani.

La Fiera Agricola a Cazzano di Tramigna sarà un’occasione straordinaria per conoscere la natura, la storia e la bontà del territorio racchiuso tra queste due valli dell’est veronese, degustando le tante prelibatezze delle aziende agricole partecipanti e sarà motivo per scoprire un territorio che merita di essere conosciuto.

 
 

Guadin Maria Luisa, Sindaco
Cazzano di Tramigna 3 -4 luglio 2021