info@fiera2valli.it

Presepe

Il presepe di Vestenavecchia, la natività ai piedi di Sant’Antonio

Nella Chiesa Parrocchiale di Vestenavecchia, dedicata ai Santi Zenone e Urbano, da alcuni anni, un piccolo gruppo di giovani ripropone la storia della natività calandola in una scenografia legata ai luoghi caratteristici del proprio territorio. Mesi di preparazione degli spazi dentro e fuori la chiesa con fedeli ricostruzioni di edifici storici per riproporre una tradizione che durante le feste richiama visitatori da tutta la vallata.

Il divertimento comincia a fine estate con una programmazione appassionata del lavoro

Gran parte dell’opera è realizzata a mano e trae ispirazione dai luoghi del cuore di questi ragazzi, come il colle con la chiesetta di Sant’Antonio Abate e le tipiche case delle contrade, abilmente ricreate dai giovani artisti. L’atmosfera è inoltre ammorbidita da un continuo gioco di luci e suoni che rendono viva l’opera, dando voce ai personaggi e colore alla storia narrata. L’intento di questi giovani presepisti è quello di valorizzare il territorio, offrendo una piacevole sosta al visitatore alla scoperta di un momento ampiamente conosciuto come la Natività e di un altro per molti ancora da scoprire, il territorio della Lessinia Orientale, nell’est veronese. 

Nel 2019 in particolare, il presepe di Vestenavecchia è cresciuto di dimensioni, traslocando fuori dalla Chiesa davanti allo stupore dei paesani, e trovando adeguata sistemazione in un deposito adiacente alla stessa. Un lunga fila di visitatori la mattina di Natale ha entusiasmato i ragazzi, regalando loro una grande soddisfazione per un lavoro durato alcuni mesi.


Emanuele, il rappresentante del Gruppo Presepe Vestenavecchia, ha purtroppo dovuto sospendere l’edizione del Natale 2020. Un anno in cui si è celebrato un Natale diverso, seppur pieno di speranza e sempre lasciando l’impronta tipica di questo gruppo. Con gli amici e collaboratori ha costruito un presepe negli spazi della chiesa dedicata ai Santi Zenone e Urbano. Presepe che cambia forma e collocazione e viene riproposto ai piedi dell’altare. Fino allo scorso anno c’era l’opportunità di ospitare un grande villaggio in miniatura con meccanismi funzionanti, luci e musica, quest’anno si è dovuto ridurre il presepe per poter rispettare le normative.

Un piccolo presepe cresciuto con passione e approdato nel circuito regionale

Ogni pezzo del villaggio, eccetto le statuine, è creato a mano e con molta pazienza dal gruppo di presepisti, che impiegano mesi per preparare un allestimento curato nel dettaglio. Dallo scorso anno le creazioni di Vestenavecchia sono entrate a far parte della rassegna La Strada dei Presepi, lanciata sedici anni fa dal Consorzio Pro Loco del Cittadellese e inclusiva di tutti i presepi delle province venete. 

In un mondo frenetico e scandito dalla tecnologia, questo gruppo crede che tornare alle origini, ai lavori e alle atmosfere di una volta non possa che fare bene. Nel loro piccolo hanno cercato allora di lanciare un messaggio di positività e di valorizzare il fare comunità, riscoprendo le piccole cose.

Con il contributo di 

Bruni Emanuele, rappresentante del Gruppo Presepe Vestenavecchia

Presepe 2020
Presepe 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito tecnici, per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.